Residenza artistica virtuale di quattro settimane per il supporto alla creazione di tre progetti artistici inediti

CircumstÀntia

Qualità che accompagna un fatto e lo modifica, cosa accessoria, dipendente; opportunità.

bando

La situazione che stiamo vivendo ci rende partecipi di un momento collettivo di attesa e dubbio, la precarietà quotidiana ci porta ad un necessario ripensamento e adattamento dei nostri schemi di pensiero. Il virus è un fatto, qualcosa che accade, ma sono le circostanze a modificarne la realtà. Vediamo come circostanza di ciò che accade l’intangibile, il sentire, l’immaginare: l’espressione di una vocazione visionaria che può portare a nuove pratiche artistiche che interagiscano con il quotidiano e si trasformino in nuove idee di futuro. L’arte non arricchisce il reale, ma lo traduce, consente di comprenderlo, di avvicinarlo, attua una presa di posizione sulla contemporaneità,  insegna a trovare soluzioni impensate.  Su cosa abbiamo possibilità di intervento, come possiamo cambiare prospettiva per immaginare nuovi scenari? 

Su queste basi nasce la volontà di proporre un laboratorio condiviso virtuale con le stesse caratteristiche che da sempre hanno connotato il progetto Charly rendendolo un luogo di dibattito che favorisce la creazione di un pensiero, una presa di posizione sulla presenza necessaria dell’arte nella vita: vogliamo promuovere l’ideazione di progetti che valorizzino il ruolo dell’artista nella collettività come soggetto portatore di innovazione, capace di favorire la visione e il pensiero critico nel pubblico.

Ci sembra evidente che immaginare il posto e le capacità dell’arte nella società sia esso stesso un processo collettivo. Le risposte, nella vita reale, non potranno che cercare di essere corali: collaborare per trovare soluzioni. Con questo obiettivo nasce l’idea di una residenza artistica su questo tema.

Domande su cui riflettere per la stesura della proposta

  • Come l’arte può cambiare il punto di vista su uno scenario?
  • Come l’arte può incentivare e produrre la pluralità di visioni di cui abbiamo bisogno per affrontare una crisi?
  • Pensi che le priorità del discorso artistico siano cambiate?
  • Come possiamo superare le difficoltà dati dal distanziamento sociale?
  • Come riesci ad incidere sul mondo che hai attorno?

obiettivi

Supportare la creazione di tre progetti artistici

Stimolare la creazione di un dibattito sul valore dell’arte nel contemporaneo dando avvio a una narrazione condivisa​

Permettere ad artiste e artisti selezionati di avere quello scambio che potrebbero trovare dal vivo al Charly, svolgendo la funzione di mediatori di differenti sguardi e pensieri​

chi siamo

Checkpoint Charly è un laboratorio artistico con sede a Bologna fondato sulla condivisione di spazi, dii strumenti e competenze che ospita una comunità di artisti, artigiani e creativi attorniata da una rete consolidata di partner e collaboratori radicata sul territorio.
Lo spazio e la ricerca del Checkpoint Charly sono cresciuti attraverso le persone che si sono unite al progetto e ne sono diventate la sostanza: la visione che abbiamo del mondo ha costantemente la possibilità di costruirsi sul principio della pluralità degli sguardi ed esprimersi attraverso la mescolanza tra forme e tecniche artistiche diverse.

Prima ancora che l’accrescimento delle proprie capacità tecniche e professionali, le quotidiane opportunità di scambio e di dialogo consentono di non concepirsi come finiti, limitati e aiutano a sviluppare pensiero laterale e nuove prospettive di interpretazione della realtà.

chi cerchiamo

Il bando si rivolge ad artiste e artisti attivi nell’ambito delle arti visive, interessati a portare avanti una riflessione sui temi descritti. Verranno selezionati due progetti proposti da artisti esterni e uno da un artista appartenente alla comunità del Checkpoint Charly. Tutti i candidati devono premunirsi di una connessione stabile ed essere disponibili durante l’intero periodo della residenza.
Si segnala che per la residenza in tutte le sue parti (attività di tutoraggio, incontri virtuali, comunicazione) la lingua ufficiale sarà l’italiano.

cosa mettiamo a disposizione

Sostegno a distanza nello sviluppo del progetto: la residenza si svolgerà in una dimensione virtuale, principalmente tramite videochiamate. Questo spazio che costruiremo insieme diventerà la nostra sede collettiva, luogo di indagine, progettazione e sperimentazione.​

Scambio e relazione artistica: Checkpoint Charly è un luogo di dibattito che favorisce la creazione di un pensiero, pertanto, selezionando artisti esterni ed interni alla comunità del laboratorio valorizziamo la compresenza di sguardi artistici differenti, la capacità di veder tradotta la propria visione in forza di questo scambio. Offriremo un percorso di incontri settimanali tra artisti selezionati, artisti del collettivo e tutor esterni.

Comunicazione online, tramite i canali social e nell’archivio progetti sul sito di Checkpoint Charly.​

Sostegno economico: ogni artista ha diritto a un contributo di produzione di 300 euro lordi.

modalità di candidatura

Per partecipare al bando della residenza CIRCOSTANZE è necessario compilare il form online a questo link entro e non oltre le ore 23.59 del 21 giugno 2020.

selezione e tempistiche

La selezione avverrà sulla base della documentazione inviata e sarà a cura e insindacabile giudizio di Checkpoint Charly. La comunicazione dell’esito avverrà entro il 26 giugno 2020 via email a tutte le candidate e i candidati. Prima di tale data potranno essere organizzate interviste di approfondimento. In caso di esito positivo, artiste e artisti selezionati dovranno confermare la propria partecipazione entro il 28 giugno e firmare un accordo con l’associazione. La residenza si svolgerà dal 1 al 29 luglio, e sarà prevista un evento di restituzione online il 31 luglio.

Organizzazione:

Con il supporto di:

In collaborazione con:

Questo progetto è reso possibile grazie al contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.